Non rimanere piccolo Undicesima domenica Tempo Ordinario anno B

Dal Vangelo secondo Marco In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga,Continua a leggere “Non rimanere piccolo Undicesima domenica Tempo Ordinario anno B”

Ogni cosa è chiamata Corpo e Sangue di Cristo anno B

Ogni cosa è chiamata Corpo e Sangue di Cristo anno B 2021 Che poi, alla fine, è tutto una preparazione alla Pasqua. Tutta la vita intendo, tutto ciò che vediamo, tutto ciò che sfioriamo, tutto ciò che ci attraversa scivola inesorabilmente verso un destino di libertà, ogni cosa è pasquale già qui, adesso, ora. OgniContinua a leggere “Ogni cosa è chiamata Corpo e Sangue di Cristo anno B”

Malgrado (e Giuda non fu mai così evangelico) Trinità anno B

Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono.Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nomeContinua a leggere “Malgrado (e Giuda non fu mai così evangelico) Trinità anno B”

Non dovevamo parlar solo d’amore? Pentecoste 2021

Non dovevamo parlar solo d’amore? Pentecoste anno B 2021 L’Amore è maleducato, irrompe e pretende tutto, non si accontenta l’amore è quasi un vento ma non si placa ingravida parole gonfia pensieri, li rende sfuggenti come le nuvole, è quasi un vento l’amore e si abbatte impetuoso, senza ritegno come certi temporali,come certe disgrazie eContinua a leggere “Non dovevamo parlar solo d’amore? Pentecoste 2021”

Dimenticate il cielo Ascensione anno B

Dal Vangelo secondo Marco In quel tempo, [Gesù apparve agli Undici] e disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato. Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingueContinua a leggere “Dimenticate il cielo Ascensione anno B”

E nessuno avrà più niente da dire (finalmente!) Sesta domenica di Pasqua anno B

Solo questo è amore (Giovanni 15,9-17) Sesta domenica di Pasqua anno B 2021 Come il padre ha amato me L’amore del Padre è un punto di resistenza, è un ancoraggio, è un bivacco in una notte di tempesta, è qualcosa di apparentemente piccolo eppure vitale, è ciò che rimane dopo che il tempo ha spazzatoContinua a leggere “E nessuno avrà più niente da dire (finalmente!) Sesta domenica di Pasqua anno B”

Sanguinavo linfa (e il frutto non ero io) Quinta Domenica di Pasqua

Sanguinavo linfa (e il frutto non ero io) (Giovanni 15,1-8) Quinta domenica di Pasqua anno B 2021 Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Per tutte le persone che gioiscono e piangono, per l’urlo disperato davanti alla sofferenza, per le lacrime incontenibili e per le risate sguaiate, per la vita cheContinua a leggere “Sanguinavo linfa (e il frutto non ero io) Quinta Domenica di Pasqua”

Che vita mercenaria! Giornata delle vocazioni

Che vita mercenaria! Giornata delle vocazioni (Giovanni 10,11-18) Quarta domenica di Pasqua anno B 2021 Come pagina di un romanzo mai scritto Quando la porta si chiude alle mie spalle garantendo un fiato di caldo illuminato dal legno di una stufa ancora non ci credo, di essere stato accolto intendo, non mi sarei mai aspettatoContinua a leggere “Che vita mercenaria! Giornata delle vocazioni”

Intervista Pangea

“Mi affascinava la gente attentissima che registrava le omelie, le rondini che entravano in chiesa ad ascoltare quel profeta di Turoldo dalle mani enormi. Mi sembra di essere nato in quella voragine”. Corpo a corpo con Alessandro Dehò

E tu? (Luca 24,35-48) Terza domenica di Pasqua

E tu? (Luca 24,35-48) Terza domenica di Pasqua anno B 2021 “I due che erano tornati da Emmaus narravano” Nella pagina mettiamo di quando siamo tornati da Emmaus e vi abbiamo giurato di averlo visto, ricordate? L’avevamo appena riconosciuto: un pane spezzato, le sue parole, eravamo sicuri, avevamo come un fuoco dentro, ricordate? Avevamo LuiContinua a leggere “E tu? (Luca 24,35-48) Terza domenica di Pasqua”