Un pensiero su “V per Vergogna. Ovvero: Gesù lo svergognato

  1. Credo che Pietro abbia potuto continuare a vivere nonostante la vergogna perché ha potuto perdonarsi. Si è sentito perdonato, perché si è perdonato. Ma niente è più difficile di questo. Infatti cerchiamo disperatamente il generoso perdono degli altri, dell’altro. Non riusciamo a fare quell’acrobazia di cominciare da noi a provare a perdonarci. Capiamo e subiamo il rancore e il silenzio e il giudizio. Ce lo meritiamo. E non riusciamo ad andare oltre quel naufragio. 

    La vergogna è la vita fuori controllo, l’attimo esatto in cui comprendiamo che lo squarcio sarà causa del nostro naufragio. Il nostro destino scivola così totalmente in mano d’altri, al giudizio altrui, fisica o intima nudità siamo comunque gente in balia del fratello.

    Inviato da Yahoo Mail su Android

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...