E non scandalizzare la benedizione Maria Madre di Dio C

Liturgia Parola maria madre di dio E non scandalizzare la benedizione (Numeri 6) Maria Madre di Dio anno C   Il Signore parlò a Mosè e disse. Parla ad Aronne. Ai suoi figli. Così benedirete i suoi figli. E Mosè non la interrompe. Nemmeno Aronne la interrompe. Molto più facile farsi interpreti di maledizioni che diContinua a leggere “E non scandalizzare la benedizione Maria Madre di Dio C”

Mio intimo straniero, mia profonda incoscienza Santa Famiglia C

liturgia Parola Santa Famiglia Mio intimo straniero, mia profonda incoscienza (Luca 2, 41-52) Santa Famiglia anno C Secondo la consuetudine Quella mattina Maria, come al solito, si veste da Madonna, chiama Giuseppe e sveglia Gesù, come da copione: c’è un pellegrinaggio pasquale a cui non si può mancare. Prendono le solite quattro cose, si infilanoContinua a leggere “Mio intimo straniero, mia profonda incoscienza Santa Famiglia C”

Credevo che Natale Prologo Giovanni

liturgia parola messa del giorno Credevo che (Giovanni 1) Natale anno C   “In Principio era il Verbo e il Verbo era Dio”: Inizio, Parola e Dio. L’evangelista Giovanni nel suo prologo regala a tutti noi tre parole che si cercano, si abbracciano, che non possono stare sole. Troppo pericoloso slegarle, occorre tenerle insieme, tagliareContinua a leggere “Credevo che Natale Prologo Giovanni”

Animali notturni e innamorati Natale anno C

liturgia della Parola Natale messa della Notte   Animali notturni e innamorati (Isaia 9; Tito 2; Luca 2) Natale anno C   Isaia: il popolo che camminava nelle tenebre Certo che prima o poi la luce arriva ma prima… prima è un cammino nelle tenebre. Certo che a volte la luce arriva nella vita maContinua a leggere “Animali notturni e innamorati Natale anno C”

Fai l’amore nel mio corpo IV Avvento anno C

liturgia della Parola IV avvento C Fai l’amore nel mio corpo (Michea 5; Ebrei 10; Luca 1) IV Avvento anno C   Partorirà colei che deve partorire Non è solo un augurio, è una visione. Gli occhi del profeta non si limitano a registrare le cose della vita, gli occhi del profeta sentono la vitaContinua a leggere “Fai l’amore nel mio corpo IV Avvento anno C”

Non voglio più fare niente III domenica di Avvento C

letture della III di Avvento C Non voglio più fare niente (Sofonia 3; Filippesi 4; Luca 3) III Avvento anno C Nuovo come l’amore Basta, non voglio più fare niente. Ma lo voglio fare con passione, impegno e dedizione totale. Basta, non voglio fare niente perché non c’è bisogno di fare niente, perché tu SignoreContinua a leggere “Non voglio più fare niente III domenica di Avvento C”

Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato II domenica di Avvento C

Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato (Baruc 5; Filippesi 1; Luca 3) liturgia parola II avvento C II Avvento anno C   E poi eri lì, nel fruscio leggero di un vestito che lasciava scoperte le carni del mio dolore.  Bello come un fruscio             Le vesti di morte scivolano ai piedi di unContinua a leggere “Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato II domenica di Avvento C”

Pane e marmellata Immacolata Concezione

Pane e marmellata (Luca 1) Liturgia della Parola Immacolata Immacolata anno C Chinarsi piano, con dolcezza, con sacrale lentezza, come avere tra le mani una farfalla che si desidera riconsegnare al volo. Sedersi piano, nel silenzio intatto, svelare un grande panno e stupire dentro il vapore appena visibile del caldo respiro del pane. Lui ciContinua a leggere “Pane e marmellata Immacolata Concezione”

Io sono l’atteso I domenica di Avvento C

Io sono l’Atteso (Geremia 33; 1Tessalonicesi 3; Luca 21) I Avvento anno C Credevo di dover aspettare la tua nascita. Me l’hanno sempre spiegato così l’Avvento. Attendere la nascita di Gesù. Preparare il cuore. Come se non bastasse l’attesa ordinaria, quel Vuoto che mi spinge a cercare continuamente brandelli di vita promettente, quel Vuoto cheContinua a leggere “Io sono l’atteso I domenica di Avvento C”

Il Re bestemmia Cristo Re

Il Re bestemmia (Giovanni 18,33-37) “Sei tu il re dei Giudei?” il punto interrogativo tradisce la verità: questa non è una domanda. Una domanda prevede disponibilità e apertura, una domanda, se è vera, nasce dalla fragilità e dalla disposizione all’ascolto, al cambiamento. Pilato è il volto del potere e il potere non può permettersi ilContinua a leggere “Il Re bestemmia Cristo Re”