Dio delle mie macerie Battesimo C

liturgia parola battesimo anno c Dio delle mie macerie (Luca 3) Battesimo anno C   Poiché il popolo era in attesa, io vi battezzo con acqua Camminare sul bordo vertiginoso degli eventi con il cuore che scoppia di Assenze. Guardare come dall’albero di un veliero, sfinirsi di orizzonti che si desiderano, furiosamente si desiderano, finalmenteContinua a leggere “Dio delle mie macerie Battesimo C”

E sollevano polvere di stelle (arando la terra con il cielo) Epifania C

liturgia parola epifania E sollevano polvere di stelle (arando la terra con il cielo) (Matteo 2,1-12) Epifania anno C   Dove è colui che è nato? Il pezzo di terra dove uno nasce, le strade che uno cammina, gli orizzonti che lo fanno commuovere. I ricordi radicati a un brandello di mare e al suoContinua a leggere “E sollevano polvere di stelle (arando la terra con il cielo) Epifania C”

Animali notturni e innamorati Natale anno C

liturgia della Parola Natale messa della Notte   Animali notturni e innamorati (Isaia 9; Tito 2; Luca 2) Natale anno C   Isaia: il popolo che camminava nelle tenebre Certo che prima o poi la luce arriva ma prima… prima è un cammino nelle tenebre. Certo che a volte la luce arriva nella vita maContinua a leggere “Animali notturni e innamorati Natale anno C”

Fai l’amore nel mio corpo IV Avvento anno C

liturgia della Parola IV avvento C Fai l’amore nel mio corpo (Michea 5; Ebrei 10; Luca 1) IV Avvento anno C   Partorirà colei che deve partorire Non è solo un augurio, è una visione. Gli occhi del profeta non si limitano a registrare le cose della vita, gli occhi del profeta sentono la vitaContinua a leggere “Fai l’amore nel mio corpo IV Avvento anno C”

Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato II domenica di Avvento C

Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato (Baruc 5; Filippesi 1; Luca 3) liturgia parola II avvento C II Avvento anno C   E poi eri lì, nel fruscio leggero di un vestito che lasciava scoperte le carni del mio dolore.  Bello come un fruscio             Le vesti di morte scivolano ai piedi di unContinua a leggere “Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato II domenica di Avvento C”

Lieve, la vita che non muore XXXIII del tempo ordinario B

Lieve, la vita che non muore (Marco 13,24-32) domenica 18 novembre 2018, XXXIII del tempo ordinario B La tribolazione finisce e sembra che nessuno se ne accorga. Tutti a rimpiangere la luce del sole che non c’è più, l’assenza del riflesso della luna, le stelle staccate dal fondale e nessuno, nessuno, a dire che, semplicemente,Continua a leggere “Lieve, la vita che non muore XXXIII del tempo ordinario B”

Alla fine, bastiamo XXXII del tempo ordinario B

Alla fine, bastiamo (1Re 17; Marco 12,38-44) domenica 12 novembre 2018, XXXII del tempo ordinario B   Nella sua testa piangono pensieri amari. Pochi. Ripetitivi. La vita sta soffiando vuoto dentro le esistenze, la chiamano carestia, ma poi è solo un modo tra i tanti per dire: morte. Lei non è così preoccupata, lei èContinua a leggere “Alla fine, bastiamo XXXII del tempo ordinario B”

Io ti ho salvato la vita, ricordi? XXX del tempo ordinario B

Io ti ho salvato la vita, ricordi? (Marco 10) domenica 28 ottobre 2018, XXX del tempo ordinario B   Mi hai fatto pena. Ho avuto paura per te. La folla ti era quasi addosso, la folla è pericolosa, la folla bracca le sue prede, la folla azzanna, la folla si nutre della carcassa della vittima.Continua a leggere “Io ti ho salvato la vita, ricordi? XXX del tempo ordinario B”

L’Amore ci serve XXIX del tempo ordinario B

L’amore ci serve (Isaia 53, Ebrei 4, Marco 10) domenica 21 ottobre 2018, XXIX del tempo ordinario B   E allora Gesù interroga il loro desiderio. E insieme interroga il nostro. “Cosa volete che io faccia per voi?”. Ad accogliere questa domanda sono Giacomo e Giovanni, due fratelli, due discepoli, due che hanno trovato ilContinua a leggere “L’Amore ci serve XXIX del tempo ordinario B”

Combriccola di farabutti XIII domenica tempo ordinario

Combriccola di farabutti (Sapienza 1; 2 Corinzi; Marco 5) XIII domenica tempo ordinario 1 luglio 2018 Poi un giorno non ci credi più. O forse, molto più semplicemente, ti accorgi che già da tempo non ci credevi più. E ti scopri vecchio e un po’ morto dentro. A battaglia ancora non terminata, a corsa nonContinua a leggere “Combriccola di farabutti XIII domenica tempo ordinario”