E nessuno avrà più niente da dire (finalmente!) Sesta domenica di Pasqua anno B

Solo questo è amore (Giovanni 15,9-17) Sesta domenica di Pasqua anno B 2021 Come il padre ha amato me L’amore del Padre è un punto di resistenza, è un ancoraggio, è un bivacco in una notte di tempesta, è qualcosa di apparentemente piccolo eppure vitale, è ciò che rimane dopo che il tempo ha spazzatoContinua a leggere “E nessuno avrà più niente da dire (finalmente!) Sesta domenica di Pasqua anno B”

Sanguinavo linfa (e il frutto non ero io) Quinta Domenica di Pasqua

Sanguinavo linfa (e il frutto non ero io) (Giovanni 15,1-8) Quinta domenica di Pasqua anno B 2021 Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Per tutte le persone che gioiscono e piangono, per l’urlo disperato davanti alla sofferenza, per le lacrime incontenibili e per le risate sguaiate, per la vita cheContinua a leggere “Sanguinavo linfa (e il frutto non ero io) Quinta Domenica di Pasqua”

Che vita mercenaria! Giornata delle vocazioni

Che vita mercenaria! Giornata delle vocazioni (Giovanni 10,11-18) Quarta domenica di Pasqua anno B 2021 Come pagina di un romanzo mai scritto Quando la porta si chiude alle mie spalle garantendo un fiato di caldo illuminato dal legno di una stufa ancora non ci credo, di essere stato accolto intendo, non mi sarei mai aspettatoContinua a leggere “Che vita mercenaria! Giornata delle vocazioni”

Intervista Pangea

“Mi affascinava la gente attentissima che registrava le omelie, le rondini che entravano in chiesa ad ascoltare quel profeta di Turoldo dalle mani enormi. Mi sembra di essere nato in quella voragine”. Corpo a corpo con Alessandro Dehò

E tu? (Luca 24,35-48) Terza domenica di Pasqua

E tu? (Luca 24,35-48) Terza domenica di Pasqua anno B 2021 “I due che erano tornati da Emmaus narravano” Nella pagina mettiamo di quando siamo tornati da Emmaus e vi abbiamo giurato di averlo visto, ricordate? L’avevamo appena riconosciuto: un pane spezzato, le sue parole, eravamo sicuri, avevamo come un fuoco dentro, ricordate? Avevamo LuiContinua a leggere “E tu? (Luca 24,35-48) Terza domenica di Pasqua”

Esiste un’altra strada (ma io non la conosco) Giovanni 20,19-31 Seconda domenica di Pasqua

Dal Vangelo secondo Giovanni La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedereContinua a leggere “Esiste un’altra strada (ma io non la conosco) Giovanni 20,19-31 Seconda domenica di Pasqua”

Amati e niente più Pasqua Giovanni 20,1-9

Dal Vangelo secondo Giovanni Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro.Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcroContinua a leggere “Amati e niente più Pasqua Giovanni 20,1-9”

Appunti disordinati (leggendo la Passione di Marco) Palme anno B

Solo appunti disordinati (Passione secondo Marco) Domenica delle Palme anno B 2021 Come camminare poggiando i piedi sulla melma odorosa della menzogna, qualcuno vuole ammazzare Gesù, qualcuno usa ancora i poveri per difendere un pensiero che finge di essere credente e invece è solo triste. Fino a quando saremo salvati dal profumo di nardo? IntantoContinua a leggere “Appunti disordinati (leggendo la Passione di Marco) Palme anno B”

Non voglio più vedere Gesù Quinta domenica di Quaresima anno B

Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, tra quelli che erano saliti per il culto durante la festa c’erano anche alcuni Greci. Questi si avvicinarono a Filippo, che era di Betsàida di Galilea, e gli domandarono: «Signore, vogliamo vedere Gesù».Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi Andrea e Filippo andarono a dirlo a Gesù.Continua a leggere “Non voglio più vedere Gesù Quinta domenica di Quaresima anno B”

Nostalgia d’eresia Quarta domenica Quaresima anno B

Dal Vangelo secondo Giovanni In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo:«Come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbiaContinua a leggere “Nostalgia d’eresia Quarta domenica Quaresima anno B”