Elogio dello Stile

antique-architecture-art-1770953

In questi giorni sto ultimando un lavoro… e quello che avete letto ieri, e quello che trovate qui sotto, sono frammenti… piccole anticipazioni… ero curioso, volevo capire se stavano in piedi… poi dirò di chi sto provando a tratteggiare l’elogio (alessandro)

“Che poi quello che Gesù faceva era di vedere spazi nuovi. Spazi che prima proprio non c’erano, nella vita della gente dico, di quella con le spalle al muro. Era un visionario il figlio di Giuseppe, ti si avvicinava calmo e ti guardava con occhi così profondi che se non ti spaventavi poi finivi per credergli a due occhi così. Lui vedeva dove gli altri lo sguardo lo smarrivano, lui apriva orizzonti dove altri abbassavano ghigliottine di condanna. Tu ti sentivi un fallito? Lui ti mostrava futuro, tu ti sentivi sbagliato? Lui ti indicava la via per ripartire. Tu ti consideravi lebbroso? Lui ti apriva vie di guarigione. Ti portava dove gli altri si fermavano. Perché vedeva, vedeva proprio, uno spazio dove altri non potevano giungere. Un visionario.

Poi non è che solo “vedeva”, lui poi ti portava, sì, ti portava proprio, non si limitava a raccontarlo di come poteva essere la vita nel caso tu avessi avuto il coraggio di cambiare, non erano solo consigli i suoi, no, lui in quei luoghi ti portava proprio. Lui vedeva una vita che ancora non c’era e poi ti chiedeva “vuoi venirci con me? Ti accompagno, dammi la mano”. E tu che credevi di essere contro il muro del peccato ti scoprivi a camminarci dentro quel muro e poi anche oltre. Attraversava i muri Gesù, andava oltre, partiva esattamente dove gli altri si fermavano, ecco perché non è poi così difficile credere che si sia fatto vedere attraversando il muro del Cenacolo il Risorto, l’ha sempre fatto”.

6 commenti

  1. Grazie. Molto vero e consolante. Si vorrebbe trovare qualcuno anche oggi che ti prende per mano e ti aiuti a riconoscere nei disagi interiori un desiderio di spazi nuovi. Grazie

    "Mi piace"

Rispondi a comeinabruzzo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...