Elogio dello Spiantato

branches-environment-grass-1067333

Sì, madri, fatevene una ragione,
vogliamo morire spiantati.
In fondo siete state voi a tagliare la radice, cordone
ombelicale legame di dipendenza.
Non quella volta, appena nati, voi eravate come svenute,
altri hanno tagliato per voi,
solo dopo il coltello è stato nelle vostre mani
perché tanta paura a infliggere il taglio
ora?

Ma non sentite che senza la lama sulla carne non noi possiamo
camminare?

Le radici prima nutrono poi imprigionano
tagliate madri, tagliate presto, tagliate sempre
andatevene se non ce ne andiamo noi
minacciateci con quel coltello alla gola
se dovesse servire
spiantateci
fateci capire
sacrificio di Isacco, sacrificio di Abramo, sacrificio di Sara
ma non è sacrificio! Non esiste il Dio del sacrificio
è libertà! Capite? Con il coltello alla gola imponeteci di essere liberi
slegateci.
Spiantateci

Uccidere, per lasciare alle radici di non
putrefarsi attorno al vostro cuore.

Elogio dello spiantato,
perché solo chi è spiantato cammina
come alberi che camminano
come chi impara che l’acqua è sempre un passo Oltre
che il fiume chiama,
che le mie radici non sono le vostre

Elogio degli spiantati,
che sembrano vagare
persi,
dispersi
sommersi di dubbi.

Elogio degli spiantati,
elogio di chi è così resistente da morire
spiantato.

Elogio di chi resiste,
elogio di chi non cede,
elogio di chi non mette radici,
perché siamo esuli, pellegrini, gente di esodo, migranti, inquieti, clandestini, gente di passaggio, soggiorni temporanei, contratti a termine, amori inciampati, respiri passeggeri, selvatici
siamo spiantati.

E solo
chi muore spiantato
è uomo che è riuscito
a non tradirsi.

(Alessandro Deho’ – Tentativi per un’altra andatura, temporanea)

2 commenti

  1. Chi muore spiantato è uomo che è riuscito a non tradirsi.
    Sento profondamente vero questo, se si riesce miracolosamente e con volontà a rimanere aperti alla vita si giunge a questo. Grazie è bello sentirlo dire.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...