E non scandalizzare la benedizione Maria Madre di Dio C

Liturgia Parola maria madre di dio E non scandalizzare la benedizione (Numeri 6) Maria Madre di Dio anno C   Il Signore parlò a Mosè e disse. Parla ad Aronne. Ai suoi figli. Così benedirete i suoi figli. E Mosè non la interrompe. Nemmeno Aronne la interrompe. Molto più facile farsi interpreti di maledizioni che diContinua a leggere “E non scandalizzare la benedizione Maria Madre di Dio C”

Mio intimo straniero, mia profonda incoscienza Santa Famiglia C

liturgia Parola Santa Famiglia Mio intimo straniero, mia profonda incoscienza (Luca 2, 41-52) Santa Famiglia anno C Secondo la consuetudine Quella mattina Maria, come al solito, si veste da Madonna, chiama Giuseppe e sveglia Gesù, come da copione: c’è un pellegrinaggio pasquale a cui non si può mancare. Prendono le solite quattro cose, si infilanoContinua a leggere “Mio intimo straniero, mia profonda incoscienza Santa Famiglia C”

Credevo che Natale Prologo Giovanni

liturgia parola messa del giorno Credevo che (Giovanni 1) Natale anno C   “In Principio era il Verbo e il Verbo era Dio”: Inizio, Parola e Dio. L’evangelista Giovanni nel suo prologo regala a tutti noi tre parole che si cercano, si abbracciano, che non possono stare sole. Troppo pericoloso slegarle, occorre tenerle insieme, tagliareContinua a leggere “Credevo che Natale Prologo Giovanni”

Animali notturni e innamorati Natale anno C

liturgia della Parola Natale messa della Notte   Animali notturni e innamorati (Isaia 9; Tito 2; Luca 2) Natale anno C   Isaia: il popolo che camminava nelle tenebre Certo che prima o poi la luce arriva ma prima… prima è un cammino nelle tenebre. Certo che a volte la luce arriva nella vita maContinua a leggere “Animali notturni e innamorati Natale anno C”

Fai l’amore nel mio corpo IV Avvento anno C

liturgia della Parola IV avvento C Fai l’amore nel mio corpo (Michea 5; Ebrei 10; Luca 1) IV Avvento anno C   Partorirà colei che deve partorire Non è solo un augurio, è una visione. Gli occhi del profeta non si limitano a registrare le cose della vita, gli occhi del profeta sentono la vitaContinua a leggere “Fai l’amore nel mio corpo IV Avvento anno C”

Non voglio più fare niente III domenica di Avvento C

letture della III di Avvento C Non voglio più fare niente (Sofonia 3; Filippesi 4; Luca 3) III Avvento anno C Nuovo come l’amore Basta, non voglio più fare niente. Ma lo voglio fare con passione, impegno e dedizione totale. Basta, non voglio fare niente perché non c’è bisogno di fare niente, perché tu SignoreContinua a leggere “Non voglio più fare niente III domenica di Avvento C”

Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato II domenica di Avvento C

Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato (Baruc 5; Filippesi 1; Luca 3) liturgia parola II avvento C II Avvento anno C   E poi eri lì, nel fruscio leggero di un vestito che lasciava scoperte le carni del mio dolore.  Bello come un fruscio             Le vesti di morte scivolano ai piedi di unContinua a leggere “Io sono l’Atteso, tu lo sguardo innamorato II domenica di Avvento C”

Pane e marmellata Immacolata Concezione

Pane e marmellata (Luca 1) Liturgia della Parola Immacolata Immacolata anno C Chinarsi piano, con dolcezza, con sacrale lentezza, come avere tra le mani una farfalla che si desidera riconsegnare al volo. Sedersi piano, nel silenzio intatto, svelare un grande panno e stupire dentro il vapore appena visibile del caldo respiro del pane. Lui ciContinua a leggere “Pane e marmellata Immacolata Concezione”